stampa da linocut in acrilici su carta fatta a mano in cellulosa di cotone
realizzata dal Maestro Sandro Tiberi di Fabriano
4 fogli cm 20×20
tiratura: 5 esemplari

La storia di “3D TANGO (slice of life)” nasce dalla mia ricerca iniziata con Punto Punto A sullo spaziotempo nell’umano.
Spaziotempo che è – a mio avviso – un unicum multidimensionale, e che solo se preso nel suo “insieme” (parola chiave titolo della mostra per cui è nata questa composizione) può restituire il vero movimento interno dell’essere umano in rapporto col diverso da sé.

La mia naturale propensione alla tridimensionalità ha raccolto non senza turbamento la sfida posta da chi ha proposto questa avventura: 4 fogli per raccontare una storia, niente terza dimensione, niente elementi che escono dal piano… si rispetti il supporto carta nella sua essenza! E sia. Ho immaginato così che i miei 4 fogli fossero 4 piani che intercettano il rapporto, tango, tra un uomo e una donna nella sua irriducibile e continuamente mutevole interezza. Quattro “slice” contemporanee che più che essere immaginate in successione da destra a sinistra, vanno pensate una sull’altra, per restituire idealmente la dimensione totale dei due amanti, in uno spaziotempo che si sottrae alla linearità e disegna una danza espansa e infinita.

Ne sono nati segni che raccontano la fusione tra inconscio non onirico (in oro) e corpo (in blu scuro).
La potenza dello sguardo, prima slice; lo sconquasso del cuore, seconda slice; l’orgasmo, terza slice; l’andare…  quarta slice.