Nella notte fra il 6 e il 7 gennaio 2023, dopo il concerto di un giovane trapper romano, che si teneva in uno stabilimento a pochi metri dalla piazzetta di Baci Sospesi, a quanto sembra – dalle ricostruzioni degli abitanti di Passoscuro – un gruppetto di ragazzini ubriachi ha espresso il proprio vuoto interiore facendo danni. “Distruggo quindi sono”.
Se la sono presa con l’installazione che in questi due anni e mezzo è diventata per molti un simbolo di relazione, di amore o semplicemente di gioia.
L’hanno tirata già e spaccata, provocando non poco danno.
La cittadinanza ha reagito immediatamente, allertando le istituzioni e dando il via ad un passaparola online che è stato anche raccolto dai media.
Ne hanno infatti dato immediatamente notizia sia FiumicinoOnline che Canale10 (con due articoli, uno il 7 e uno l’8 gennaio) e, a sorpresa, anche RAI 3, con il telegiornale del Lazio alle 19.30 (sia nella copertina che in un dettagliato e bellissimo servizio)

L’associazione L’Isola delle Correnti, responsabile su Passoscuro del coordinamento degli artisti che hanno reso la località una galleria a cielo aperto, si è immediatamente attivata per una raccolta fondi, con lo scopo di coprire le spese di ripristino e messa in sicurezza dell’opera di cui si sta occupando il signor Angelo Montesi. Baci Sospesi è tornata immediatamente in piedi grazie al tempestivo intervento del Montesi, il quale ha garantito che entro la fine di gennaio 2023 l’opera sarà di nuovo in grado di accogliere i messaggi di carta che i passanti dal 2020 le affidano, come una “banca dei messaggi” da sconosciuti per sconosciuti.

L’installazione, lo ricordo, è stata donata alla cittadinanza dall’artista nell’agosto 2020.

Discussion

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *